Premio Stefano Chiarini

Inattesa, come le belle sorprese.

Ricevere il premio dedicato a Stefano Chiarini, dopo vent’anni passati a occuparmi di un pezzo di pianeta che è persino complicato definire con un nome. Oriente prossimo, Vicino, Medio.  Soprattutto, ricevere un premio dedicato a una figura di giornalista come Stefano Chiarini.


È un bel regalo. E un regalo che arriva dopo la riedizione di Gerusalemme senza Dio.

Ci vediamo il 13 e il 14 maggio a Modena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.