Alaa: 161 giorni di sciopero della fame

La petizione che chiede l’immediata scarcerazione di Alaa Abd-el Fattah ha già superato le 150mila firme. E’ una petizione lanciata da Mona Seif, una delle due sorelle di Alaa. Potete firmarla su Change.com

Il digiuno solidale a staffetta continua, mentre Alaa raggiunge i 161 giorni di sciopero della fame. Liz Truss si è ieri presentata ai Comuni da premier britannica, dopo essere stata ministra degli esteri ed essersi impegnata mesi fa proprio di fronte ai parlamentari sul caso del cittadino britannico Ala Abd-el Fattah. Oggi, venerdì 9 settembre, digiunano Daniele Lugli e Carlo Volpi. Entrambi hanno già digiunato per Alaa. Daniele Lugli, che sul suo blog si definisce “amico e collaboratore di Aldo Capitini, dal 1962 lo affianca nella costituzione del Movimento Nonviolento”. Capitini, per i pochi che non lo conoscono, ha anche fondato la Marcia per la Pace Perugia-Assisi ben 61 anni fa, nel 1961. Daniele Lugli ha dedicato ad Alaa un bel ritratto proprio sul suo blog.. Carlo Volpi, psicologo di comunità, è esperto di cooperazione internazionale. Grazie di cuore!

C’è bisogno di non interrompere la catena del digiuno solidale per tenere viva l’attenzione su Alaa e sui 60mila prigionieri nelle carceri del regime egiziano e sullo stato delle violazioni dei diritti. Chi vuole aderire, e partecipare al digiuno scriva una email a info@invisiblearabs.com

God save the Queen. Possa Elisabetta II riposare in pace.