La “notte cosmica” dei ragazzi di Algeri. Adlène Meddi finalmente in italiano

Due libri. Quello a sinistra, letto, anzi, divorato due anni fa in pochi giorni. L’originale, in francese, pubblicato da una delle più belle case editrici algerine, Barzakh. Autore, Adlène Meddi, scrittore, giornalista, analista raffinatissimo della realtà politica algerina. Il libro a destra, il coronamento di un desiderio: vedere “1994” di Adlène Meddi sugli scaffali delle librerie e delle biblioteche di casa italiane. “1994” esce oggi in italiano, in questo tempo di pandemia, forse anch’esso cosmico a suo modo. La Stanza del Mondo, la collana di hopefulmonster, pubblica  la versione italiana del noir di uno degli scrittori e degli intellettuali algerini più interessanti. Il primo libro di Adlène Meddi in Italia e in italiano. La mia recensione a “1994” di Adlène Meddi era stata pubblicata su “minima & moralia” nel gennaio del 2019. La riscriverei nello stesso modo. E’ per questo che ve la ripropongo oggi.

In una “notte nazionale”, in una “notte-cosmo”, uomini e ragazzi si muovono circospetti, come ombre in cerca di salvezza, sicuri – però – di non Continua a leggere